Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Una querelle inutile figlia dell'onnipotenza

Higuain curato male: scoppia il caso De Laurentiis

De La chiede i danni; sepolto dagli improperi

.

Higuain curato male: scoppia il caso De Laurentiis
28/08/2013, 14:28

NAPOLI - Una sceneggiata nella piena tradizione napoletana: un de Laurentiis in formato Mario Merola che al posto della voce sfodera la carta bollata e denuncia comune di Capri e regione Campania per l'incidente avvenuto a Gonzalo Higuain in quelle di Capri. Il patron del Napoli accusa i medici di aver curato male il bomber argentino e chiede 100 mln di euro di danni che, fa sapere, devolverà in beneficenza ai più bisognosi. Paragonare Capri all'Africa e parlare male dei medici del nosocomio caprese è stata l'ultima follia di Aurelio de Laurentiis che nel pomeriggio di ieri è stato letteralmente sepolto da dichiarazioni e prevedibili improperi per aver, in verità ingiustamente, criticato l'operato di sanitari capaci ed altamente qualificati. Il primo a rispendere è stato il sindaco di Capri Lembo  ''Quella uscita Aurelio De Laurentiis se la poteva risparmiare. A me risulta che Higuain è stato assistito prontamente sin dai primi minuti successivi all'incidente, in mare dalla Guardia Costiera ed a terra dal 118 ed affidato alle cure dei sanitari del Capilupi che lo hanno curato con molta tempestività e professionalità". Severo e irritato il giudizio del direttore generale dell'Asl NA1 Ernesto Esposito:  "Il signor Gonzalo Gerardo Higuain ha ricevuto tutta l'assistenza del caso da personale altamente qualificato e con grande efficienza. Sono del tutto incomprensibili le dichiarazioni del presidente del calcio Napoli, Aurelio De Laurentiis che evidentemente parla con scarsa conoscenza, siamo pronti a tutelare l'azienda e il personale.  Agli uffici legali competenti, della Asl, è stato dato mandato per valutare tutte le azioni da espletare a tutela per della azienda e del personale". Scende in campo anche il sindacato dei medici: " De Laurentiis si occupi di calcio ed eviti i giudizi offensivi nei confronti dei medici campani. Una cosa sono le strutture che possono essere anche fatiscenti, una cosa sono i medici e tutti i professionisti dei nostri ospedali che sono di altissimo livello e che badano alla salute pubblica nonostante la crisi, i tagli e il periodo estremamente difficile''. In campo anche l'Ordine dei Medici con il presidente Zuccarelli: ''Non sapevo che il presidente Aurelio De Laurentiis tra i suoi tanti meriti avesse anche quello di una laurea Honoris Causa in medicina e chirurgia, tanto da poter valutare la professionalità di un collega nell'espletamento dell'atto medico''. Da quanto è accaduto un solo fatto è certo, stando anche a quanto assicurato dal medico sportivo de Napoli De Nicola: De Laurentiis ha perso un'altra ghiotta occasione per tacere.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©