Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Hinterland vesuviano: scoperte due fabbriche clandestine


Hinterland vesuviano: scoperte due fabbriche clandestine
28/06/2013, 14:22

NAPOLI - Negli ultimi giorni, in Terzigno e Boscoreale, periferia alle pendici del Vesuvio, militari del dipendente Nucleo Operativo del Gruppo Carabinieri per la Tutela del Lavoro di Napoli, reparto speciale dell’Arma, a conclusione di un’articolata attività info-investigativa, volta al contrasto del fenomeno dello sfruttamento dei lavoratori extracomunitari clandestini, procedevano al controllo di 2 laboratori di confezioni gestiti da altrettanti extracomunitari, S.U. 25enne e H.C. 50enne entrambi di etnia cinese, deferendoli in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torre Annunziata (NA), per numerose e pericolosissime violazioni al “Testo unico della sicurezza sui luoghi di lavoro” (D. Lgs. 81/2008).

 

Al termine delle attività, i 2 laboratori ispezionati, della superficie di circa 400 metri quadrati ciascuno e del valore complessivo di euro 650.000,00 circa, venivano sottoposti a sequestro per totale carenza delle norme di igiene e sicurezza sui luoghi di lavoro.

 

Complessivamente, venivano:

-  intracciati n. 18 lavoratori extracomunitari, 11 dei quali “in nero”;

- adottati n. 2 provvedimenti di sospensione immediata dell’attività imprenditoriale per una percentuale di gran lunga superiore al 20 % di occupazione di manodopera “in nero”;

-  contestate n. 90 prescrizioni in materia di igiene e sicurezza sui luoghi di lavoro per un importo totale di euro 450.000,00 circa;

- elevate altresì sanzioni amministrative per un importo di euro 50.000,00;

-  recuperati contributi previdenziali assistenziali e premi evasi per un importo totale di euro 15.000,00 circa.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©