Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

HO ACCOLTELLATO MIO FIGLIO GAY PER VERGOGNA E DISONORE


HO ACCOLTELLATO MIO FIGLIO GAY PER VERGOGNA E DISONORE
26/05/2008, 11:05


Ha accoltellato suo figlio. Motivo? Il ragazzo era "gay". Una "vergogna" insopportabile per il padre, pregiudicato di Palermo.

Il giovane ha solo 18 anni, ferito dopo una lite furiosa.

Il pregiudicato è ora nel carcere dell'Ucciardone, arrestato dai carabinieri del Nucleo Radiomobile. Indagato per maltrattamenti in famiglia e lesioni. La tragedia si è sfiorata in un appartamento di via Messina Marina. "Non ci ho visto più. Troppo la vergogna e il disonore per questa storia", ha spiegato ai carabinieri l'aggressore. Il 18enne, terrorizzato e ancora sotto choc, ha riportato ferite da taglio sull'avambraccio e sulla mano destra, più un trauma cranico facciale. Fortunatamente se la caverà in una settimana.

 

Commenta Stampa
di Giulio d'Andrea
Riproduzione riservata ©