Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

In manette cinque persone legate al clan Pesacane

I carabinieri oplontini sequestrano reperti archeologici


.

I carabinieri oplontini sequestrano reperti archeologici
19/01/2010, 14:01

TORRE ANNUNZIATA - Operazione dei carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata guidati dal capitano luca Toti per contrastare la criminalità organizzata.
Nel tardo pomeriggio di ieri,  i militari in seguito ad una segnalazione hanno effettuato una perquisizione all’interno di una carrozzeria in via Ponti a Pompei .
I militari, dopo aver monitorato l’area e aver effettuato un servizio di appostamento, hanno fatto irruzione all’interno del locale e successivamente tratto in arresto Ferdinando Cirillo, classe 1960, residente a Pompei, pregiudicato e proprietario dell’immobile; Luigi Tramparulo di 36 anni, residente a Boscoreale e già noto alle forze dell’ordine; Bartolomeo Somma  44enne, anch’egli con precedenti problemi con la giustizia;  Francesco Severino di 41 anni, pregiudicato residente a Pompei, e Santolo Martire nato nel 1966 a Boscoreale. Inoltre le forze dell’ordine hanno messo le manette ai polsi  a Giuseppe Ranieri, classe ’67 affiliato al clan Pesacane operante nell’area boschese; l’uomo era destinatario di un ordine di esecuzione di carcerazione dovendo già scontare una pena di 3 anni per associazione mafiosa .
A seguito della perquisizione nell'abitazione del Cirillo attigua alla carrozzeria, i militari hanno rinvenuto dei reperti archeologici di epoca romana  tra cui vasi, anfore e utensili vari per un totale di 15 oggetti, tutti  in ottimo stato di conservazione e detenuti illegittimamente da A.F.,  moglie di Cirillo che dunque è stata  denunciata alla Procura di Torre Annunziata in concorso con il marito.
Espletate le formalità di rito, Ranieri è stato trasferito nel carcere napoletano di Poggioreale, gli altri arrestati invece sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza, tutti a disposizione dell’Autorità giudiziaria.
L’operazione dei carabinieri è poi proseguita con l’arresto durante la nottata di Domenico Chirico e Domenico Cirillo entrambi affiliati al clan Pesacane.

Commenta Stampa
di Elisa Scarfogliero
Riproduzione riservata ©