Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I CASALESI AI VERTICI DELL'AFFARE IMMONDIZIA


I CASALESI AI VERTICI DELL'AFFARE IMMONDIZIA
18/07/2008, 17:07

E' stato l'imprenditore-pentito Gaetano Vassallo a svelare gli intrecci affaristico-criminali che si nascondevano dietro le otto discariche poste sotto sequestro probatorio dalla direzione distrettuale antimafia di Napoli, a seguito delle indagini condotte contemporaneamente dalla questura di Caserta e dalla Guardia di Finanza.
L'affare era gestito direttamente dai vertici dei clan dei Casalesi, con Francesco Bidognetti, con il contributi di alcuni imprenditori collusi, tra i quali Gaetano Cerce e Cipriano Chianese.
Le discariche sequestrate sono quelle di località Schiavi e Masseria del pozzo, a Giugliano; due appezzamente adibiti a sversatoio lungo la strada Trentola-Ischitella, a Giugliano; due appezzamenti di terreno in località Torre Pacifico nel comune di Lusciano (CE) e altri due appezzamenti sempre a Giugliano.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©