Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I dirigenti di tutte le sigle sindacali e le r.s.u. occupano la stanza del sindaco de Magistris


I dirigenti di tutte le sigle sindacali e le r.s.u. occupano la stanza del sindaco de Magistris
17/01/2013, 15:02

“Stante la conferma della linea dei tagli al salario dei dipendenti comunali e ai servizi alla cittadinanza emersa anche nella delegazione trattante di stamani e la volonta’ di non convocare un essenziale confronto politico i dirigenti di tutte le sigle sindacali e le r.s.u. occupano la stanza del sindaco de Magistris. L’occupazione simbolica della stanza del sindaco si e’ resa necessaria per tentare di porre fine al susseguirsi di dichiarazioni dell’amministrazione che in pratica smentiva il reale provvedimento dei tagli ai servizi e al salario dei dipendenti avviati – con nota formale del direttore generale – sin dal 1° gennaio 2013. Un primo importante obiettivo e’ stato raggiunto registrando l’immediato intervento del vice sindaco sodano e dell’assessore panini (politiche del lavoro), i quali nel corso di un serrato confronto con le rappresentanze dei lavoratori hanno dichiarato che l’amministrazione non intende trasferire i tagli sui dipendenti, ragion per cui attiveranno un immediata riunione con il sindaco al fine di procedere alla sospensione del  provvedimento del direttore generale, in conseguenza del quale si e’ aperta la vertenza che ha portato alla simbolica occupazione della stanza del primo cittadino. Alla luce di questi impegni le rappresentanze dei lavoratori hanno sospeso momentaneamente l’occupazione, permanendo presso palazzo s.giacomo in attesa dell’incontro con il sindaco e gli assessori interessati, previsto per le ore 17.00 “. Così i coordinatori aziendali e le r.s.u.  di riferimento a. Flaminio – a. De bisogno - m. Bossa - d. Minichini - s.guerriero

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©