Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

SI estende la protesta degli autotrasportatori

I "forconi" bloccano Lazio, Campania e Calabria. La Cancellieri in allarme


I 'forconi' bloccano Lazio, Campania e Calabria. La Cancellieri in allarme
23/01/2012, 09:01

ROMA - Dopo aver bloccato l'intera Sicilia, gli autotrasportatori adesso estendono i loro blocchi al resto del sud. Blocchi di trasportatori stanno paralizzando il traffico sui principali punti nevralgici: la A30 Caserta-Salerno, la A3 Salerno-Reggio Calabria, la A1 Milano-Napoli all'altezza di Capua. Altri blocchi sono in Calabria e nel Lazio, sempre sulla A1 e la A3. Blocchi anche in altre zone, ma più sporadici; per esempio in Puglia e persino a Bergamo, nei pressi dell'ingresso dell'autostrada.
Secondo l'associazione Trasportounito, l'adesione è molto superiore al previsto, a dimostrazione che il problema è sentito.
Sul punto è intervenuta anche il Ministro degli Interni, Anna Maria Cancellieri, che ha ammesso che lo sciopero la settimana scorsa ha gravemente danneggiato i cittadini siciliani, ma il timore è che "questi malesseri possano sfociare in manifestazioni di tipo diverso". Per questo la Cancellieri ha detto che il governo vigilerà: "Noi siamo molto attenti a seguire questi fenomeni e, per quanto riguarda i fatti siciliani, siamo stati veramente presenti con sale di crisi aperte 24 ore su 24 per seguire l'ordine pubblico nazionale e soprattutto per monitorare in ogni suo punto il fenomeno".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©