Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Andato in scena ultimo atto dell’era del sindaco Masaniello

I Napoletani: “De Magistris hai scassato, vattene!!”


.

I Napoletani: “De Magistris hai scassato, vattene!!”
11/04/2013, 11:51

NAPOLI - Se la prende con la camorra il sindaco di Napoli per le manifestazioni che ieri hanno bloccate le strade e i cuori dei Napoletani. Ma quale camorra? Questa è disperazione!! Questa la risposta della gente ad un sindaco assente che oramai ha concluso il suo ciclo imprigionando ed intossicando una città intera grazie a visioni molto romagnole di un assessore che non ha e non avrà mai aderenza con la realtà partenopea. E la tensione sociale sale, le proteste arrivano ai piani alti dei palazzi del potere e va in scena la vergogna e tutto il mondo ride di noi, ride di un primo cittadino che, non sapendo più dove mettere le mani, si ricorda di essere un magistrato e tira fuori dal cilindro l’effetto “infiltrati”, l’espediente “criminalità organizzata” per giustificare la manifestazione di ieri dei commercianti, che se pur presi a manganellate e trattati coi lacrimogeni, una sola cosa hanno sottolineato al mondo intero: che l’amministrazione de Magistris ha fallito, che la rivoluzione arancione non era altro che un fuoco fatuo che si è spento al primo soffio contrario. La luce arancione si è spenta sulla città, si è spenta grazie all’arroganza di diktat bulgari fatti passare come condivisi, si è spenta perché Napoli affoga nei problemi che si intende risolvere con 4 regate, due biciclette su una ciclabile da savana, 4 racchette e tanti proclami alla Durbans. De Magistris non ha ‘scassato’ la casta’, ha fatto solo in modo che il sogno di scassare andasse in frantumi contro il muro della cocciutaggine, dell’approssimazione e dell’onnipotenza. La vera camorra è quella dei palazzi del potere, non quella che scende in strada insieme alla gente nauseata dalle prigioni fisiche e mentali. Quei petardi esplosi ieri a piazza Municipio, i lacrimogeni lanciati dalla polizia contro la gente inerme, le manganellate contro le persone anziane ree di manifestare per dei diritti calpestati, sono l’esempio lampante della Napoli di Giggino Masaniello, e di come i corsi e ricorsi storici di Vico siano più che mai attuali oggi, in tempo di recessione e di profonda crisi di dignità e onore.

 

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©

Correlati