Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Controlli con medico e provette tra i giovani alla guida

I nuovi test anti droga sul litorale:giovane positivo a Ostia, via la patente


I nuovi test anti droga sul litorale:giovane positivo a Ostia, via la patente
08/08/2010, 15:08

ROMA - Estate «in provetta», complice il nuovo droga-test: la sperimentazione – coordinata dall’ufficio Politiche della sicurezza con il Git dei vigili urbani – è partita venerdì e proseguirà tutti i weekend di agosto. Prima tappa, due tra le zone più calde della movida: piazzale Ostiense e piazzale Cristoforo Colombo, a Ostia. Nove i prelievi eseguiti sul litorale, di cui uno positivo, con ritiro immediato della patente. Su 23 controlli con l’etilometro, due hanno rivelato un tasso alcolico superiore alla norma (tra 0,5 e 0,8 grammi per litro).
Tutti negativi i tamponi salivali raccolti nel I municipio
, mentre sono due, su 94, i casi di positività all’alcol-test. «Trarremo il bilancio alla fine del mese – precisa Giorgio Ciardi, delegato comunale alla Sicurezza – ma per ora registriamo un miglioramento». Il primo a fare da cavia, alla Piramide, è stato il giovane guidatore di una coupé grigia.
Il medico di supporto alla Municipale ha spiegato la procedura: «Con un batuffolo di ovatta si preleva la saliva e la si dispone su una "linguetta" imbevuta di reagente». Il campione è poi inserito in uno speciale macchinario: 4 minuti e il risultato, attendibile al 90%, viene stampato su un simil scontrino. Se l’esito è positivo (sei sostanze rilevate: cocaina, ecstasy, cannabinoidi, anfetamine, benzodiazepine, oppiacei), si ripete lo «screening» e la provetta è inviata in un laboratorio: entro 10 giorni, arriva il referto.
Il costo della campagna è di 20 mila euro. "Per chi rifiuta il test  – ricorda un agente – l’alternativa è l’osservazione dei sintomi. Un comportamento alterato, in visibile stato di eccitazione o di down, è di sicuro una spia». Dunque, meglio non sottrarsi: «Per l’etilometro, in caso di diniego, si attribuisce il tasso più alto, superiore a 1,5 grammi per litro, con sanzioni molto gravi, fino alla confisca del veicolo». Se il confine tra sobrietà ed ebbrezza è labile, una delle indicazioni utili può essere questa: «Una persona in buono stato di salute, ad esempio un quarantenne di 70 chili, pasteggiando può tollerare senza problemi da una a due birre».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©