Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La strada dei presepi al buio e tra i rifiuti

I pastorai di San Gregorio Armeno contro de Magistris


.

I pastorai di San Gregorio Armeno contro de Magistris
11/11/2013, 11:37

NAPOLI - Incredibile ma vero la strada del presepe per antonomasia nota in tutto il mondo per la spettacolarità delle sue creazioni, per la sugestione dei luoghi e la maestria degli artigiani, è al buio, tra i rifiuti nel degrado più alucinante per essere una ona d'eccellenza. A lanciare l'allarme abbandono e degrado è Marco Ferrigno, pastoraio noto in tutto il mondo per aver trasformato i ip di tutto il pianeta in statuine per il presepe partenopeo. " A 45 giorni dal Natae Via San Gregorio Armeno è al buoi, nell'abbandono più derimente, piena di sporcizia, rifiuti e senza una programmazione per l festività". Amare le dichiarazioni del maestro pastoraio, anche in considerazione della grande tradzione presepiale partenopea, che pare non interessare più a nessuno. ferrigno poi continua: " Il sindaco de Magistris pensa solo al lungomare e al Vomero, sottovalutando questa zona ricchissima di tradizioni, con la onseguenza che la gente va via, i turisti sono sempre di meno e quei pochi che ci sono n comprano più nulla". Una verità scandalosa quella raccontata da Ferrigno, a cui fa eco quella Gabrielle Casilo, presidente dell'Associazione Corpo di Napoli che non vede svolte sia nelle esposizioni che nelle luminarie essendo a rischi amnche l'accordo con Salerno. Una situazione veramente incredibile che non lascia spazio a commenti; le circostanze, purtroppo si commentano da sole, a noi resta un solo dubbio: chissà cosa ne penserebbe il grande Eduardo...

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©