Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Per aprire la Porta dell’Accoglienza e del Dialogo

I rappresentanti delle diverse Confessioni Cristiane e Religiose a Port’Alba


I rappresentanti delle diverse Confessioni Cristiane e Religiose a Port’Alba
01/10/2011, 12:10

Continua il percorso dello straordinario Giubileo per Napoli indetto dal Cardinale Crescenzio Sepe, il 18 dicembre dello scorso anno con una grande assemblea cittadina svoltasi alla Stazione Marittima, per risvegliare le coscienze e fare rete per favorire il riscatto della Città. Il prossimo appuntamento è per lunedì 3 ottobre a Port’Alba dove simbolicamente viene aperta la Porta dell’accoglienza e del dialogo, confermando, nello spirito di Assisi 1986 e del Meeting di Napoli 2007, la vocazione storica della Città e l’impegno della Chiesa locale nel promuovere la Pace, l’ospitalità e l’incontro tra le diverse culture e religioni. L’evento viene arricchito dalla partecipazione eccezionale di nove Sindaci provenienti dai cinque Continenti, arrivati nella nostra Città per iniziativa del Forum Universale delle Culture per Un Habitat, il Programma delle Nazioni Unite per gli Insediamenti Umani.

Questo lo svolgimento della manifestazione giubilare:

18.00 Raduno in via Tarsia
- Indirizzo di benvenuto di mons. Gaetano Castello, delegato arcivescovile per l’Ecumenismo e il dialogo interreligioso
- Partenza del corteo verso Piazza Dante
- Arrivo in Piazza Dante
- Indirizzo di saluto e presentazione degli ospiti da parte di mons. Mario Cinti, vice delegato arcivescovile per l’Ecumenismo
- Intervento di Mariam Lady Yunusa (Kenia), direttrice del Programma Un Habitat, a nome dei nove Sindaci provenienti dai cinque Continenti e presenti a Napoli, su iniziativa del Forum Universale delle Culturale, per “Un Habitat”, il Programma delle Nazioni Unite per gli Insediamenti Umani
- Intervento dei rappresentanti delle diverse Confessioni Cristiane e Religioni
- Lettura e firma congiunta della “Dichiarazione Comune”
- Partenza del corteo verso Piazza Miraglia
- Apertura della Porta Giubilare
- Discorso del Cardinale Crescenzio Sepe
- Conclusione in Piazza Miraglia con Musiche e Cori, diretti da mons. Vincenzo De Gregorio, Maestro di Cappella della Cattedrale.

E’ prevista la partecipazione dei Presbiteri e degli Ordini Religiosi, delle Suore di Santa Caterina Volpicelli (particolarmente legate a Port’Alba dove è nata la Santa), delle Comunità Parrocchiali, dell’Arciconfraternita dei Pellegrini, dei Movimenti e delle Organizzazioni Ecclesiali, delle diverse Sigle impegnate nel settore dell’accoglienza e del dialogo interculturale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©