Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I vincitori della XL edizione del premio scanno


I vincitori della XL edizione del premio scanno
23/06/2012, 08:06

La cerimonia di premiazione della XL edizione del Premio Scanno sarà condotta da Paola Saluzzi e avrà inizio alle ore 18.00 a Palazzo Taverna (via di Monte Giordano 36)

Alberto Arbasino è il vincitore della XL edizione del Premio Scanno per la Letteratura. La giuria (presieduta da Ruggero Marino e composta da Gaetano Bonetta, Antonio del Giudice, Francesco Marroni) ha conferito il prestigioso riconoscimento alla carriera dello scrittore, saggista, giornalista, critico teatrale e musicale, “amante e conoscitore dell´America (quella politica, letteraria, cinematografica), romanziere sofisticato e sperimentale: "Nell´idea di romanzo di Arbasino - è stato scritto - le citazioni sostituiscono l´intreccio o l´avventura del romanzo tradizionale: sono altre avventure verso altri mondi noti o meno noti o ignoti. Arbasino “che ha ultimamente dato alle stampe per Adelphi, America amore, una serie di saggi e di notazioni sulle sue esperienze americane, che compongono una affascinante radiografia degli Stati Uniti è un autentico protagonista, a cavallo del millennio, nel panorama nazionale e internazionale delle lettere.”

L’Accademia dei Lincei vince il Premio della sezione Valori, dedicato a Riccardo Tanturri, che viene consegnato da Gianni Letta al Presidente e Professore Lamberto Maffei, con la motivazione che segue: ”la giuria del Premio Valori, ha deciso di onorare nel quarantennale l'attività dell´Accademia Nazionale dei Lincei, la più importante ed antica istituzione culturale internazionale. In questa occasione la Giuria è lieta di consegnare la targa al Professor Lamberto Maffei, Presidente dei Lincei, promotore fra l´altro, di un ciclo di conferenze varato proprio per sostenere e rinnovare i Valori, al fine di evitare che possano essere persi di vista nel tempo di una farraginosa globalizzazione. "Talvolta anch´io - ha detto ancora il Prof. Maffei - come molti, ho l´impressione di vivere in un paese dove domina il sonno della ragione", e "l´Accademia dei Lincei ha il compito di suonare le campane per il risveglio dei cervelli”.
Il Premio Scanno fondato da Riccardo Tanturri è dal 1972 che assegna riconoscimenti a personaggi di spicco del panorama italiano ed internazionale come Jeremy Rifkin, Gianni Letta, Michelangelo Antonioni, Vandana Shiva, Mario Draghi, Josè Saramago e Alberto Bevilacqua. Altre sezioni si sono aggiunte negli anni, dall’Economia, al Diritto, dai Valori alla Medicina e all’Ecologia attraverso momenti culturali come tavole rotonde, mostre e convegni.

Luigi Giampaolino, il Primo Presidente della Corte dei Conti, ha vinto il premio per l’Economia, perché “figura di alto riferimento nel nostro Paese in un quadro di coerenza istituzionale e di etica dei comportamenti testimoniata da un percorso di alta professionalità, di competenza e di coscienza scientifica.”
Oscar Farinetti, imprenditore e creatore del format Eataly, il primo supermercato al mondo dedicato interamente ai cibi di alta qualità, vince il Premio Alimentazione per essersi distinto “nel mondo dell’imprenditoria italiana combinando esigenze di ordine commerciale con una visione attenta e partecipe delle tradizioni e della cultura contadina. Oscar Farinetti dimostra come sia possibile svolgere attività imprenditoriale producendo effetti di riqualificazione ambientale e sociale.”

Pier Paolo Pandolfi direttore scientifico del Centro per la Ricerca e la Cura del Cancro e del Dipartimento di Genetica dei Tumori del BIDMC dell’Harvard Medical School, insignito della George C. Reisman Endowed Professorship, Cattedra a Vita in Medicina e Patologia dell’Harvard Medical School, vince il Premio per la Medicina per le “ricerche scientifiche che hanno permesso l’identificazione degli oncogeni e di altri geni che sopprimono il cancro, chiamati oncosoppressori e per i suoi studi sul processo di senescenza cellulare.”

Nella sezione Diritto, il Premio è stato assegnato a Gabriele Pescatore già Presidente del Consiglio di Stato, giudice costituzionale, docente universitario perché “riunisce in sé tutte le qualità del giurista completo e sapiente, capace di spaziare in maniera acuta ed equilibrata tra dottrina, giurisprudenza e prassi.”

Desideria Pasolini dall’Onda, componente del Comitato per la tutela dei Giardini storici del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, vince il Premio Ecologia, per le “battaglie per la tutela del paesaggio, con Italia Nostra, di cui è stata fondatrice e presidente.”

Nella sezione Musica è stato premiato il maestro Michele Campanella, perché “è un grande interprete universalmente riconosciuto della musica pianistica di Franz Liszt e le sue esecuzioni, dall’alto livello artistico e assoluta perfezione tecnica, lo annoverano tra i maggiori pianisti italiani dei nostri tempi.”
Premio Speciale Musica al giovane talento Vittorio Testa per “le sue capacità creative che lo hanno impegnato in più generi della musica, facendosi apprezzare non solo quale autore di musiche di scena e per il cinema ma anche per la sua produzione cameristica”in Italia e all’estero.

Edgar Morin filosofo e sociologo francese, Direttore al CNRS, Titolare della Cattedra itinerante Edgar Morin (UNESCO), Membro del Consiglio di Stato per la pace e lo sviluppo (Unione Europea) e dell'Università per la pace (Nazioni Unite), vince il XL Premio Scanno per la Sociologia per “l’impegno civile e la profonda analisi che hanno animato i suoi libri e il suo pensiero sociologico.”

A Maria Pascuzzi docente di Antropologia culturale alla facoltà di Architettura dell’Università di Reggio Calabria, è stato assegnato il Premio Antropologia Culturale e Tradizioni Popolari per l’opera "Luoghi di Mnemosine", apprezzandone il rigore espositivo e la ricchezza della documentazione iconografica.“

Premio speciale al Comitato Italiano World Food Programme, “per la costante capacità di sensibilizzare le istituzioni, la sfera economica e la società civile sui programmi di assistenza alimentare nei Paesi in via di sviluppo.”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©