Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Dopo l’intervento del comico ad Anno Zero

Iervolino querela Grillo: proventi agli assistiti dal comune


.

Iervolino querela Grillo: proventi agli assistiti dal comune
12/02/2011, 10:02

Il sindaco di Napoli, Rosa Russo Iervolino, ha annunciato ufficialmente una querela nei confronti di Beppe Grillo dopo il suo intervento alla tramissione Annozero.

Il sindaco in una nota ufficiale del comune partenopeo ritiene le affermazioni di Beppe Grillo ridicole e deliranti che richiederebbero soltanto compassione.

Tuttavia - spiega il primo cittadino partenopeo - siccome chi parla in pubblico ha anche il dovere di essere fedele alla verità, ha dato immediato mandato ai legali del Comune di Napoli di sporgere querela a carico del comico genovese e di avviare una causa civile per il risarcimento dei danni procurati all'immagine del sindaco e del Comune di Napoli.

Chiederò - conclude Iervolino -, a titolo di risarcimento, 1 milione di euro da destinare ai minori disabili, disagiati, e poveri, assistiti dal Comune di Napoli".

Il comico genovese nel suo intervento alla trasmissione Anno Zero ha accusato il sindaco di Napoli di avere «inserito la camorra e i rifiuti in tutto il comune». e non ha risparmiato nemmeno il sindaco di Roma Alemanno, nè quello di Torino Chiamparino.

Per il primo cittadino partenopeo le cose vanno sempre peggio, infatti, in una ricerca Lorien, la giunta Iervolino è stata classificata come la peggiore giunta d'Italia.

Da questa ricerca, emerge il grido dei napoletani che chiedono una citta' piu' Vivibile di quella che si trovano ad affrontare quotidianamente.

E la vivibilita' e' la premessa per il lavoro e l'occupazione, che resta comunque una problematica da affrontare rapidamente.

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©