Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

IGNAZIO INGRASSIA, UOMO D'ONORE DI COSA NOSTRA, E' IN ITALIA


IGNAZIO INGRASSIA, UOMO D'ONORE DI COSA NOSTRA, E' IN ITALIA
31/10/2008, 08:10

E' appena giunto all'aeroporto romano di Fiumicino, scortato da funzionari dell'immigrazione statunitensi, il boss mafioso Ignazio Ingrassia, di 58 anni, di Monreale , ricercato in campo internazionale da oltre 15 anni. Condannato nel primo "maxiprocesso" contro Cosa Nostra, dovrà scontare la pena di 14 anni e 6 mesi di reclusione, inflittagli dalla Corte di Assise di Appello di Palermo nel 1990 e divenuta definitiva nel 1992, per i reati di associazione per delinquere di tipo mafioso, associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti e spaccio aggravato di ingenti quantitativi di stupefacenti. Ingrassia è stato catturato nel New Jersey, nell'ottobre dello scorso anno, dagli investigatori italiani del Servizio Centrale Operativo, in collaborazione con l'F.B.I. e l'Interpol di Roma, nell'ambito del "Progetto Pantheon", un protocollo d'intesa siglato nel 2005 tra la Direzione Centrale Anticrimine ed il Federal Bureau of Investigation per ottimizzare la cooperazione tra i due Paesi nella lotta alla criminalità organizzata. Ignazio Ingrassia è indicato dai collaboratori di giustizia quale importante "uomo d'onore" della famiglia mafiosa di Ciaculli, particolarmente attivo nel traffico internazionale di sostanze stupefacenti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©