Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Le temperature globali del primo quadrimestre lo confermano

Il 2010 è l'anno più caldo della storia (anche se non ci credete)


Il 2010 è l'anno più caldo della storia (anche se non ci credete)
19/05/2010, 10:05

ROMA - So che a dirlo si rischia di essere presi per pazzi, visto che ancora in questi giorni c'è pioggia, vento e maltempo; ma i dati raccolti dal National Climatic Data Center del Noaa (National Oceanic and Atmospheric Administration) dicono che il 2010 è finora l'anno più caldo mai registrato dal 1880, cioè da quando si prendono questi dati. Naturalmente i dati si riferiscono solo al primo quadrimestre dell'anno, in cui è stata misurata una temperatura più alta di 0,69 gradi centigradi superiore alla media del periodo. Canada, Alaska, gli Stati Uniti orientali, l'Australia, l'Asia meridionale, il nord Africa e il nord della Russia sono le zone più calde; l'Argentina, la Russia orientale, la Cina e la Mongolia sono quelle dove la temperatura è scesa sotto le medie del periodo, sia pure di poco.
C'è un dato che è in controtendenza: la vasta estensione dei ghiacciai del Polo Nord, seconda solo a quella raggiunta nel 2001, negli ultimi 11 anni. Ma è solo apparenza: lo spessore è relativamente sottile (in media due metri) ed una estate calda li farà sciogliere molto rapidamente.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©