Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

"Vancheddu" è coinvolto nell'omicidio di Maria Strangio

Il boss della 'ndrangheta Pelle evade dall'ospedale di Locri

Sono in corso indagini sulla sua fuga

Il boss della 'ndrangheta Pelle evade dall'ospedale di Locri
15/09/2011, 10:09

Scene da film. Antonio Pelle, 49 anni, esponente di spicco della cosca della ‘ndrangheta San Luca, è evaso dall’ospedale di Locri. L’uomo soprannominato “Vancheddu” era agli arresti domiciliari da aprile per motivi di salute. Qualche giorno fa è stato portato all’ospedale per un improvviso malumore. Quando ieri i medici si sono recati nella sua stanza, non lo hanno trovato. Dopo un anno di latitanza, Pelle fu arrestato nell’ottobre del 2008, sorpreso in un bunker delle campagne di Ardore Marina. Il boss sarebbe coinvolto nell’omicidio di Maria Strangio, avvenuto nel 2007, fatto che avrebbe suscitato la reazione di cosche opposte e che avrebbe portato alla strage di Duisburg, durante la quale morirono sei persone affiliate ai Pelle-Vottari. E’ in corso un’inchiesta sulla sua evasione, in quanto Pelle non era perennemente sorvegliato, per cui si sta procedendo all’accertamento di eventuali aiuti esterni ed interni che avrebbero favorito la sua fuga.

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©