Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Dal 2012 agli arresti domiciliari

Il boss Fasciani torna in cella. Riceveva pregiudicato in clinica


Il boss Fasciani torna in cella. Riceveva pregiudicato in clinica
11/07/2013, 15:22

Carmine Fasciani, 63 anni, boss del litorale romano torna in carcere. Fasciani fu arrestato perché ritenuto vicino agli ambienti dell’ ex banda della Magliana ma dal dicembre 2012 al boss erano stati concessi gli arresti domiciliari una casa di cura di Fiumicino, 'Villa Faieta'. Oggi, però, i domiciliari gli sono stati revocati perché il boss in diverse occasioni riceveva visite non autorizzate. Nonostante le condizioni di salute di Fasciani,la Corte d'appello di Roma -  a seguito di alcuni accertamenti medici – ha deciso di far ritornare il 63enne dietro le sbarre.
I carabinieri della stazione di Fiumicino nel corso di alcuni controlli svolti a febbraio, marzo e aprile avevano accertato delle violazioni imposte a regime di detenzione domiciliare. Fasciani aveva infatti ricevuto visite non autorizzate da persone che avevano alla spalle diversi precedenti penali. Carmine Fasciani era stato arrestato nel 2010 dopo il sequestro di una discoteca sul litorale romano a lui riconducibile. Dal 14 marzo scorso la casa di cura dove era ai domiciliari Fasciani, 'Villa Faieta', è finita sotto sequestro penale per abusi edilizi e dal 27 giugno scorso la struttura non ha più l'autorizzazione al funzionamento. 

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©