Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il candidato capolista del MIR Gennaro Castiello: “Alfano capo dei notabili che hanno affossato il PDL”


Il candidato capolista del MIR Gennaro Castiello: “Alfano capo dei notabili che hanno affossato il PDL”
18/02/2013, 17:24

 

 

 

“Angelino Alfano si è confermato anche oggi uno dei maggiori responsabili del tradimento dei vecchi valori del centrodestra da parte del PDL”: così Gennaro Castiello, candidato capolista del MIR (Moderati in rivoluzione) alla Camera dei Deputati nel collegio Campania 1, sull'appuntamento elettorale napoletano del segretario nazionale del PDL.

 

“Anche nel corso della sua visita a Napoli, Alfano- riprende Castiello- mi è sembrato dedito solo agli interessi di bottega. Il segretario del PDL parla di restituzione dell'IMU, dimenticando di essere stato proprio lui a capeggiare il voto favorevole al decreto Monti. Alfano e i suoi scudieri sono riusciti ad affossare il partito, dissipando una maggioranza bulgara nei due rami del Parlamento. Un vero e proprio suicidio politico che ha disorientato fortemente gli elettori del centrodestra e creato squilibrio nel paese. Alfano si conferma uno dei capi di un partito vecchio e logoro, che ha tradito clamorosamente gli ideali di Silvio Berlusconi, unico padre nobile del centrodestra dal 1994.

Ideali che vogliamo incarnare noi del MIR, con la costruzione di un nuovo soggetto politico che punta ad azzerare le vecchie logiche dei partiti. Un movimento- quello del MIR- capeggiato da Gianpiero Samorì che, in 23 circoscrizioni elettorali, non ha presentato nemmeno un parlamentare uscente. Proprio Samorì- conclude Castiello- viene considerato da Berlusconi l'unico depositario dei veri valori del centrodestra”. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©