Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

IL CARDINALE SEPE IN VISITA A MOSCA


IL CARDINALE SEPE IN VISITA A MOSCA
29/09/2008, 17:09

Da oggi l'Arcivescovo di Napoli Monsignor Crescenzio Sepe è a Mosca, dove resterà sino al 3 ottobre prossimo, ospite di Sua Santità Alessio II, Patriarca di Mosca e di tutte le Russie, e del Sinodo della Chiesa Ortodossa Russa. Accompagnano l'Arcivescovo di Napoli Mons. Vincenzo Paglia, Vescovo di Terni e Presidente della Commissione Episcopale per il dialogo interreligioso della Cei-Conferenza Episcopale Italiana, Mons. Gaetano Castello, docente presso la Facoltà Teologica di Capodimonte e delegato arcivescovile per l'ecumenismo, il prof. don Andrea Milano, ordinario di Storia delle Chiese presso l'Università Federico II, il prof. Andrea Riccardi, storico, docente presso l'Università La Sapienza di Roma e fondatore della Comunità di Sant'Egidio e il prof. Adriano Roccucci della stessa Comunità. Si tratta di un evento, si legge in una nota, "che si può definire senz'altro storico, innanzitutto per la Chiesa di Napoli al cui Pastore è stato concesso un privilegio senza precedenti poiché, per la prima volta ufficialmente, un Vescovo, Cardinale di Santa Romana Chiesa, è stato invitato dal Capo della Chiesa Ortodossa Russa, nello spirito dell'Incontro Interreligioso mondiale celebrato a Napoli nel mese di ottobre dello scorso anno, nel cui ambito il cardinale Sepe fece dono della Chiesa Santa Maria del Buon Morire, sita in via Rodinò, alla comunità religiosa russa di Napoli, consegnando le chiavi personalmente al Metropolita Kirill, numero due della Chiesa Ortodossa". Un gesto che venne molto apprezzato in Russia dalla massima gerarchia ortodossa e considerato non solo espressione di autentica amicizia spirituale e umana ma anche una testimonianza concreta del processo ecumenico e del dialogo interreligioso, temi di fondo che saranno al centro degli incontri e dei colloqui che si svolgeranno, durante questa settimana, nella capitale russa, unitamente all'impegno comune per la pace nel mondo, al ruolo che intende sviluppare la Diocesi di Napoli con l'istituendo Forum permanente per la Pace e ai rapporti con la comunità russa operante a Napoli sul piano religioso e in campo lavorativo. Durante la permanenza moscovita l'Arcivescovo incontrerà domani il Metropolita Kirill , prima di essere ricevuto dal Patriarca Alessio II, a mezzogiorno di mercoledì 1 ottobre. Sarà in visita, poi, all'Ambasciata d'Italia e alla Nunziatura Apostolica. Si recherà, inoltre, al Poligono di Butovo-santuario dei nuovi Martiri, alla Cattedrale di Cristo Salvatore, ai Monsateri Donskoj e Novodevici, alla Galleria Tret'jakov. Andrà anche fuori Mosca, a Sergiev Posad, per la visita alla Lavra e per un incontro all'Accademia teologica. Rientrato a Mosca, nel pomeriggio del 2 ottobre, celebrerà nella Cattedrale Cattolica e successivamente incontrerà esponenti del Gruppo cattolici dell'Enciclopedia. Dopo la visita al Cremlino, nella mattinata di venerdì 3 ottobre, si recherà all'aeroporto per il rientro a Roma nella tarda serata dello stesso giorno. Una conferenza stampa sugli incontri di Mosca è fissata per le ore 12 di sabato 4 ottobre prossimo, presso il Palazzo Arcivescovile, al rientro del Cardinale Sepe e della Delegazione.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©