Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sarà preceduto dai "Dialoghi con la città"

Il Cardinale Sepe organizza il 'Giubileo Napoletano'


.

Il Cardinale Sepe organizza il 'Giubileo Napoletano'
17/11/2010, 15:11

NAPOLI - I consueti "Dialoghi con la città", organizzati a ridosso di Natale dalla Curia partenopea, si trasformano, per l'anno 2010, in qualcosa di speciale. L'evento è stato strutturato come ogni anno con quattro incontri ai quali interverranno illustri esponenti del mondo culturale e istituzionale (Oscar Luigi Scalfaro, Luca De Filippo, la cantante Noa, il premio Nobel Richard Samson Odingo) che dibatteranno sui pregi e sui difetti di Napoli. Al termine dell'ultimo incontro (previsto per il 16 dicembre), però, il Cardinale Sepe sancirà l'apertura, attraverso una lettera pastorale dal titolo "Non chiudete le porte alla Speranza", del primo Giubileo per Napoli. Si tratta di un anno nel quale tutti i rappresentanti della città, siano essi politici, accademici, imprenditori o semplici cittadini, si riuniscono ogni mese per discutere dei problemi e, ci tiene a precisare il Cardinale, soprattutto per trovare soluzioni. Sepe ha analizzato lucidamente, nel corso della conferenza tenutasi presso la sede vescovile, anche l'emergenza rifiuti con la quale la città convive "da oramai troppi anni".

INIZIATIVE ECCLESIASTICHE
- Il Cardinale ha poi illustrato tutte le iniziative della sua Curia che, oltra ai "Dialoghi con la città", organizzerà l'usuale asta di beneficenza prima di Natale, i cui ricavati serviranno a costruire un reparto per bambini in coma all'ospedale Santobono.
L'otto dicembre ci sarà anche la tradizionale Festa dell'Immacolata, in piazza del Gesù, in occasione della quale Sepe parlerà alla cittadinanza intera.

Commenta Stampa
di Davide Schiavon
Riproduzione riservata ©