Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il cardinale Sepe primo ospite della ottava edizione del “Vite da Premio”


Il cardinale Sepe primo ospite della ottava edizione del “Vite da Premio”
20/07/2011, 15:07

E’ il cardinale Crescenzio Sepe il primo ospite che sarà accolto a Baia Domitiza all’apertura della VIII Edizione del Premio TV Nazionale “L’Altra Italia – Vite da Premio”, ideato da Gaetano Cerrito, che firma da sempre grandi eventi ed iniziative per il Sud, alla presenza della madrina Liliana De Curtis.

Il Premio, che si svolgerà il 23 e 24 settembre, è nato per testimoniare le qualità ed attitudini di uomini e donne d’Italia, che si sono particolarmente distinti nel campo della ricerca scientifica, nel mondo politico ed istituzionale, della cultura, del giornalismo, dello sport, del cinema, dello spettacolo, e dell’imprenditoria.

“Onore a donne e uomini d’Italia che onorano l’Italia. Questo motto rende l’idea di Italia e di Mezzogiorno nella quale noi crediamo. Un Premio che vuole rappresentare anche la voglia di riscatto del nostro Sud che in questi anni è stato riconosciuto dalle centinaia di ospiti di rilievo nazionale e internazionale che hanno ricevuto il riconoscimento”, ha dichiarato Gaetano Cerrito che da anni anima l’iniziativa.

Presidente onorario dell’evento è il Prof. Aldo Pinchera, Ordinario di Endocrinologia, è Direttore della 1a Scuola di Specializzazione in Endocrinologia e Malattie del Ricambio dell’Università di Pisa, studioso di fama internazionale nel campo dell’Endocrinologia, è universalmente riconosciuto come uno dei massimi esperti mondiali nella ricerca e nella cura delle malattie della tiroide; presidente di questa VIII Edizione sarà, ancora una volta, Ermanno Corsi, nome prestigioso del giornalismo e scrittore; mentre la presidenza della sezione Ricerca Scientifica è stata conferita ad Annamaria Colao, professore e responsabile Dipartimento di Endocrinologia ed Oncologia Molecolare e Clinica, Università Federico II di Napoli.

Il premio, consegnato nel corso di questa VIII edizione, verrà realizzato dal maestro Egidio Ambrosetti, “il poeta del bronzo”, figura di prestigio internazionale nel campo dell'arte, conosciuto come lo “Scultore di Padre Pio”, creatore – tra le altre – della scultura per il Premio Barocco.

Il simbolo sarà, anche per questa edizione, il veliero e, grazie al contributo del maestro, presente anche nel corso della kermesse, consisterà in una scultura in bronzo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati

20/07/2011, 15:07

La nuova BMW Serie 1