Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Dramma familiare in Sardegna, lite finisce nel sangue

Il cognato lo uccide, la vedova si impicca


Il cognato lo uccide, la vedova si impicca
16/10/2011, 18:10

ORISTANO - Tragedia familiare in Sardegna, dove una lite si tramuta in una vera e propria tragedia: due le vittime a seguito del dramma familiare  avvenuto a Busachi, piccolo comune di appena 1400 abitanti in provincia di Oristano, in Sardegna.
Una furibonda lite scoppia per motivi banali, che finisce a coltellate e in cui ci scappa un morto. Poi la disperazione fa un’altra vittima. E la Sardegna si sveglia scossa da un vero e proprio incubo. La vittima, Giovanni Cossu, era un poliziotto 52enne, impiegato come armiere presso la scuola di polizia di Abbasanta. Ieri sera, poco dopo le 20.30, scoppia un litigio tra lui e sua moglie, Elisabetta Fadda, 42 anni, alla presenza del fratello di lei, Domenico Fadda. Dalle parole ai fatti, assurdi. Domenico Fadda prende un coltello e accoltella alla gola il cognato, Giovanni Cossu. Lo raggiunge con un fendente alla gola, recidendo la carotide, l’uomo muore sul colpo, l’assassino si dilegua, facendo perdere le sue tracce. La moglie, dopo l’omicidio, è stata ospitata a casa di alcuni vicini, per permettere agli inquirenti di svolgere i normali accertamenti. Proprio lì la seconda tragedia, scoperta solo stamattina alle 8.00, la donna è stata trovata impiccata. La coppia lascia due figlie, di 19 e 14 anni, vittime anche loro di una tragedia assurda.


Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©