Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ma il direttore dell'hotel nega le accuse

IL FATTO - Cameriere vittima di omofobia, Arcigay Napoli denuncia hotel caprese -video


.

IL FATTO - Cameriere vittima di omofobia, Arcigay Napoli denuncia hotel caprese -video
17/05/2017, 14:09

Francesco, 19enne di origini lucane, era in prova come camierere presso l'Hotel Ambassador di Capri. Il periodo di prova non è andato a buon fine, ma questo è risultato il male minore. Il ragazzo, infatti, è stato più volte schernito prima, durante e dopo aver svolto lo svolgimento delle sue mansioni lavorative, con epiteti omofobi da alcuni membri del personale dell'albergo, tra cui il direttore. E ha denunciato il tutto ad Arcigay Napoli.

"Incredibile che in un  albergo a quattro stelle di Capri - ha commentato Antonello Sannino, presidente di Arcigay Napoli - possa regnare indisturbata l’omofobia. Tutti possono agire nel proprio piccolo per contrastare l’omofobia, iniziando ad esempio a non prenotare le proprie vacanze  all’Hotel Ambassador di Capri. Chi non rispetta la dignità di un lavoratore, sia esso omosessuale o no, non merita alcun sostegno e va espulso dal consesso economico e civile”.

Ma il direttore dell'Ambassador nega:

"Non giudichiamo le persone dal loro orientamento sessuale, il nostro è peraltro un hotel gay-friendly. Il ragazzo in questione non aveva il profilo professionale giusto per lavorare qui, ma non certo perché omosessuale".

Commenta Stampa
di Domenico Cicalese
Riproduzione riservata ©