Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Iniziativa discriminatoria contro omosessuali e transessuali

Il Gay Center chiede ai sindaci di fermare il "bus della libertà"


Il Gay Center chiede ai sindaci di fermare il 'bus della libertà'
22/09/2017, 17:18

Il Gay Center ha chiesto ai sindaci di Bologna, Firenze, Roma, Napoli e Bari di fermare l'iniziativa del movimento "Generazione Famiglia". Uno dei tanti movimenti omofobi che istigano le persone con parole di violenza contro i gay e i transessuali. E lo dimostra il loro "bus della libertà", che dovrebbe girare in queste città, in un tour che partirà da Roma il 23 settembre per tormare nella capitale il 30. Sul bus, un manifesto che recita: "I bambini sono maschi, le bambine sono femmine. La natura non si sceglie. #stopGender nelle scuole". 

In realtà queste frasi dimostrano solo la profonda ignoranza scientifica dei sostenitori di questo movimento. In quanto è la natura che decide se uno è interessato agli uomini o alle donne. E questo è indipendente dall'aspetto fisico. Quindi, se a loro interessasse rispettare la natura, dovrebbe evitare di costringere i gay a fingere per tutta la vita e a comportarsi in maniera innaturale. Ma per chi professa di difendere la "famiglia", negando il diritto agli altri di formarsi quella famiglia che i primi dicono di difendere, questi sono dettagli. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©