Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

IL GLOSSARIO DEI BOTTI


IL GLOSSARIO DEI BOTTI
29/12/2007, 10:12

Cinque medici dell'ospedale Cardarelli di Napoli - Antonella Basso, Carlo Di Iorio, Raffaele Di Minno, Bernardo Frallicciardi e Mariano Marmo - hanno realizzato uno studio sui botti proibiti, con una sorta di 'glossario' che svela costi, rischi e l'origine dei nomi. I medici hanno anche stimato in 40 milioni di euro il business che i fuochi alimentano ogni anno in tutta Italia.

FINANZIARIA
Questa bomba pesa dagli 8 ai 15 chili, è ispirata alla manovra del 2006 del governo Prodi, ma è stata riproposta sul mercato illegale anche quest'anno. Il prezzo oscilla dai 250 ai 400 euro.
PROVOLONE DEL MONACO Nome ispirato a un noto formaggio tipico dell'area di Agerola, nel Napoletano. E' una micidiale bomba carta realizzata nel 2005, pesa tra 3 e 5 chili di esplosivo, costa 250 euro.
MORTADELLA Così definita per la sua forma allungata, può arrivare a un pesare 15 chili. L'esplosione può sventrare un palazzo. Costa tra i 500 e i 600 euro.
TSUNAMI Dal nome dell'onda anomala che devastò le coste dell'oceano indiano. Questo botto è composto da 11-15 cilindri esplosivi dal peso di un chilo ciascuno e collegati a un'unica miccia. Il prezzo oscilla tra i 180 e i 200 euro.
BOMBA BIN LADEN Bomba-carta illegale creata dopo l'attacco alle Torri gemelle e ispirata allo sceicco islamico. Questa bomba è simile a quella di "Maradona" ma ha un potere esplodente minore. Costa 150 euro.
BOMBA RATZINGER Creata nell'autunno del 2005, all'indomani dell'elezione del pontefice, contiene 4 chili di esplosivo. L'involucro è costituito da un secchio di plastica che esplodendo, proietta schegge. E' venduta a 200 euro.
BOMBA LECCISO Dedicata alla soubrette ed ex moglie di Albano. Questa bomba é stata creata nel 2003, pesa due chili e costa 150 euro.
BOMBA TARICONE Creata nel 2001 e dedicata al concorrente della prima edizione del Grande Fratello. Peso in esplosivo: 3 chili. Costa 200 euro.
RAZZI SHANGAI Pericolosissimi nelle città, perché destinati a essere accesi in luoghi aperti. La potenza di queste granate che esplodono anche ad altezze superiori ai 50 metri è devastante: possono penetrare nelle abitazioni, sventrando finestre e verande. 
(Fonte:ansa.it)

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©