Cronaca / Droga

Commenta Stampa

Sono in servizio al Commissariato di Secondigliano

Il marcio nel marcio: 8 agenti arrestati per spaccio


Il marcio nel marcio: 8 agenti arrestati per spaccio
22/09/2010, 16:09

NAPOLI - Napoli marcia, corrotta, dove lo Stato non ha più il senso della misura nemmeno su se stesso. Ennesimo esempio di marciume istituzionale nel capoluogo partenopeo dove ben otto poliziotti sono stati arrestati dai colleghi della squadra Mobile di Via Medina. Per loro l’infamante accusa di falso, peculato e cessione di sostanze stupefacenti. Gli agenti inquisiti erano tutti in servizio presso il Commissariato di Secondigliano. Le ordinanze di custodia cautelare in totale sono 16 e riguardano più a largo cerchio anche persone che non appartengono alle forze dell’ordine. In una nota stampa diramata dalla Procura si legge che "I provvedimenti restrittivi attengono a due filoni investigativi che presentano stretti profili di connessione". “Per i primi nove indagati nella lista – si legge sempre nella nota stampa – è stato ricostruito un ingente traffico di sostanze stupefacenti, che ha consentito di individuare i rifornitori, due persone residenti nel Rione Traiano, nonchè i soggetti che immettono sul mercato le sostanze stupefacenti nella provincia di Napoli il cui giro è tra Villaricca e Frattamaggiore”. "Si tratta di soggetti in parte gia' noti - prosegue la Procura - per precedenti specifici in materia di traffico di sostanze stupefacenti e altri incensurati, tra cui anche donne, nei confronti dei quali sono stati eseguiti anche provvedimenti di sequestro di beni. L'altro filone investigativo, strettamente connesso al primo, coinvolge la squadra di polizia giudiziaria del commissariato di Secondigliano''. Questo secondo filone è connesso al primo grazie alle intercettazioni ambientali che hanno fatto emergere le attività illegali.
Non è la prima volta che a Napoli la Polizia di Stato viene coinvolta in queste vicende. In maniera particolare dall’inizio dell’anno la magistratura, ha avviato procedure giudiziarie concrete contro almeno 4 agenti appartenenti alla Polizia, sezione falchi.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©