Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il Pontificato vacante da ieri sera alle 20

Il mondo attende il Conclave. Forse patto tra cardinali

Le congregazioni convocate per lunedì alle 9.30

Il mondo attende il Conclave. Forse patto tra cardinali
01/03/2013, 09:53

ROMA – Benedetto XVI non è più Papa, il suo pontificato si è concluso ieri sera alla 20 ed ora la sede è vacante in attesa del Conclave. Il mondo attende, ora, i prossimi passi della Curia che dovrà decidere la data. Le congregazioni sono state convocate per lunedì alle 9.30.

E già corrono le prime voci: c’è chi dice, infatti, che ci sarebbe un accordo, forse addirittura un patto segreto, tra due importanti fazioni di cardinali stipulato prima di entrare in Conclave per eleggere il nuovo Papa. Il partito romano e i cardinali di Stati Uniti ed Europa centrale vorrebbero voltare pagina e portare in Vaticano tranquillità, una guida certa, e soprattutto totale assenza di scandali.

Ma è sui nomi che si rischia lo scontro. I cardinali Keith O'Brian, che voleva sciogliere il nodo del celibato, e Schoenborg, da sempre avversario di Angelo Sodano, curiale per eccellenza, non sarebbero graditi. I giochi ovviamente sono tutti da fare, e le due fazioni potrebbero, onde evitare un Conclave lungo e litigioso, decidere di spartirsi il soglio petrino e la poltrona di segretario di Stato.

Due sono in nomi che in queste ore risuonano più di tutti: Papa Odilo Pedro Scherer, pastore di San Paolo, e come braccio destro l'ortodosso Mario Piacenza. Entrambi, si sussurra, dovranno, soprattutto, riformare. Una parola che piace a molti, persino ai curiali ortodossi come Francesco Coccopalmerio o Jean-Louis Tauran, che paiono aprire a coloro che spingono per il cambiamento, dimostrando almeno quella elasticità politica che serve per un accordo.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©