Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Incidente stradale fatale per Hedelsen

Il padrone dei Segway, ucciso da uno dei suoi mezzi


Il padrone dei Segway, ucciso da uno dei suoi mezzi
28/09/2010, 13:09

WETHERBY (INGHILTERRA) - Jimi Heldesen, da soli due mesi proprietario della fabbrica che produce il Segway (quei mezzi a motore su due ruote affiancate che si guidano standoci sopra), è morto nei pressi di Wetherby, paesino dello Yorkshire, in Inghilterra. Heldesen era a bordo di uno dei suoi mezzi, quando ne ha perso il controllo ed è precipitato in un burrone. Infatti il mezzo è stato trovato vicino al cadavere dell'uomo.
Haldesen aveva acquistato da poco la Segway, convinto di potergli dare quel successo che l'inventore Dean Kamen non è riuscito a dargli. Il problema è che è il mezzo in sè che è difficilmente vendibile. Innanzitutto il motore elettrico, tutta l'alta tecnologia necessaria al moviimento e alla guida del mezzo hanno fatto crescere il prezzo del mezzo, che costa diverse migliaia di euro. Ma soprattutto il fatto che è un mezzo troppo veloce per camminare sul marciapiede e troppo lento per la strada. Quindi a che scopo spendere più o meno gli stessi soldi con cui si può acquistare una Panda, per avere un mezzo che è senza dubbio meno comodo? E poi non in tutte le nazioni è immatricolabile, dato anche il suo anomalo sistema di guida, in cui la direzione è decisa dai movimenti del corpo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©