Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Incontro con il Pontefice.Poi dal Ministro Brunetta

Il Papa incoraggia don Merola: "Vai avanti"


.

Il Papa incoraggia don Merola: 'Vai avanti'
09/04/2009, 15:04


“Andate avanti e continuate la vostra battaglia. Io sono al vostro fianco”. Sono le parole di Benedetto XVI che ieri mattina ha incontrato in piazza San Pietro il sacerdote napoletano don Luigi Merola. Insieme al parroco, noto per il suo impegno contro la camorra, anche  una delegazione di bambini della fondazione di recupero minorile “A voce de Creature”. Sono stati ricevuti personalmente dal Pontefice, durante l’ultima udienza settimanale, prima della Santa Pasqua. Don Merola in pochi minuti ha raccontato a Sua Santità la propria esperienza di Pastore, prima nel quartiere napoletano di Forcella e, successivamente, come presidente della Fondazione “A Voce de creature”. “Una missione importate” che ha profondamente colpito ed entusiasmato Benedetto XVI, che ha incoraggiato il sacerdote nel continuare la sua azione pastorale sul territorio napoletano. “Un’esperienza forte – ha commentato don luigi Merola – che mi ha segnato profondamente. Mi sono emozionato come un bambino tanto che Padre Gheorg, il segretario particolare del Pontefice, mi ha rincuorato consegnandomi in ricordo dell’incontro una decina di corone benedette”.  La giornata romana di Don Luigi Merola, insieme ai suoi bambini, si è conclusa nel pomeriggio con una visita presso il Ministero della Pubblica Amministrazione, dove sono stati accolti dal ministro Renato Brunetta. I bambini hanno ringraziato il ministro per le sue due visite effettuate nei mesi scorsi alla fondazione e, in segno di ammirazione, gli hanno consegnato un cesto ricco di prodotti enogastronomici napoletani. “Sono molto felice della vostra visita e porto nel cuore il vostro affetto. Continueremo a lavorare insieme per combattere la camorra offrendo ai giovani di Napoli alternative e strumenti per crescere sani”. Ma la vera sorpresa della giornata è stata l’anticipazione del Ministro Brunetta di pubblicare a breve un suo libro che parlerà anche della Fondazione “A Voce d’è Creature”. “Nel mio libro che uscirà il 21 aprile – ha concluso Brunetta – ho dedicato un capitolo alla vostra fondazione raccontando uno degli episodi più belli della mia vita. Quando mi recai per la prima volta da don Luigi a Napoli alcuni bambini che siedevano dietro di me mi bussarono alle spalle e mi dissero: ma tu sei veramente un ministro? Per convincerli dovetti mostrare un mio documento”.

Commenta Stampa
di Vincenzo Rubano
Riproduzione riservata ©