Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

Il Pascale premiato per l’app che migliora la vita


Il Pascale premiato per l’app che migliora la vita
23/05/2018, 14:14

Al Forum della Pubblica Amministrazione 2018 l’Istituto dei tumori di Napoli vincitore con il progetto ProstateRadioTherapy, il nuovo sistema che consente con un clic sul cellulare di seguire i pazienti da casa. Ridotte liste d’attesa e costi sanitari.

NAPOLI - E’uno dei 10 progetti, tra i cento presentati in tutta Italia, premiati questa mattina al Forum della Pubblica Amministrazione 2018 e a vincerlo è stato l’Istituto dei tumori di Napoli. Il progetto presentato dal Pascale è un’App, si chiama ProstateRadioTherapy, ed è pensata per seguire costantemente i pazienti prostatici dell’Irccs partenopeo e allo stesso tempo per limitare quanto più possibile l’accesso ospedaliero. E' la medicina che si mette al passo con i tempi, già in funzione dallo scorso febbraio: i pazienti con cancro della prostata, trattati presso la Radioterapia di Paolo Muto, alla fine del trattamento radiante ricevono le credenziali di accesso all'App ProstateRadioTherapy (PRT) e da casa trasmettono ai medici radioterapisti, che li stanno seguendo, i dati riguardanti l'andamento dei markers tumorali e la sintomatologia post-trattamento. In tempo reale l'App è in grado di creare un Alert per il medico dell'avvenuto collegamento con il paziente che riceve la notifica del controllo effettuato se i dati risultano nella norma. Questo nuovo sistema garantisce un controllo costante dei pazienti consentendo loro di vivere il post-terapia senza l’ansia della visita ospedaliera, riduce le liste d’attesa per visite di controllo e i costi del servizio sanitario. Il premio è stato ritirato a Roma dal responsabile scientifico del progetto, Paolo Muto, da chi materialmente lo ha realizzato, l’informatico del Pascale, Rocco Saviano e da chi segue i pazienti durante il percorso all’utilizzo dell’App, Rossella Di Franco.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©