Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

E il sen. Pedica (Idv) chiede verifiche sulla "salamandra"

Il Pd contro Casapound: "No al 5X1000 per loro"


Il Pd contro Casapound: 'No al 5X1000 per loro'
17/12/2011, 14:12

ROMA - Sta assumendo sempre più rilievo la querelle su Casapounbd, dopo che un suo esponente, Gianluca Casseri, ha compiutro una strage a Firenze uccidendo due senegalesi e ferendone gravemente altri tre. In particolare è Cristina Alicata, esponente del Pd laziale, che chiede di rivedere i canoni con cui vengono scelte le associazioni che possono chiedere di ricevere il 5X1000. Perchè è vero che dal 2008 Casapound, col nome di Casapound Italia, è una organizzazione a scopo sociale; così come è altrettanto vero che di tanto in tanto vengono organizzate occupazioni "per mettere a disposizione della città nuovi spazi" o cose di questo genere. Ma è altrettanto vero che questa è solo una faccia di Casapound. Non è un mistero che più volte esponenti di Casapound sono finiti coinvolti in aggressioni di vario genere, ma di solito a sfondo razziale. Inoltre loro stessi si definiscono "i fascisti del terzo millennio". Certo, loro si riferiscono al fascismo idealizzato e mai realizzato, quello che faceva andare in orario i treni, che ha istituito le pensioni e il TFR, che ha costruito alcune città, e così via. Ma non è il solo aspetto del fascismo, che Casapound segue. E così la domanda di Alicata appare tutt'altro che peregrina.
C'è poi un altro aspetto, che crea dubbi. DI recente è stato creato una specie di corpo di volontari per le emergenze, che ha fatto la sua apparizione durante la recente alluvione che ha colpito la Liguria. Una divisa giallo-blu, una salamandra sul petto e la dicitura "gruppo di protezione civile CPI". Per carità, si sono impegnati come tutti e hanno dato una mano; ma è lecito che si definiscano "protezione civile", dato che non hanno una affiliazione di qualche tipo alla Protezione Civile. Una vicenda alla quale si è' mostrato interessato il senatore Pedica, dell'Italia dei Valori. Che ha presentato una interrogazione parlamentare in proposito, annunciando di essere disposto ad andare anche davanti alla magistratura, se si dovesse riscontrare qualche violazione di legge

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©