Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'attrice premiata ad Otranto per il suo film Draquila

Il Pdl pugliese attacca Vendola per il premio alla Guzzanti


Il Pdl pugliese attacca Vendola per il premio alla Guzzanti
01/09/2010, 13:09

OTRANTO (LECCE) - Doveva essere una normalissima premiazione, quella del festival cinematografico "Offf (Otranto Film Fund Festival)". Invece sta diventando un caso politico. E questo solo perchè il Pdl locale è insorto in massa nell'apprendere che ad essere premiata, per di più dal governatore Nichi Vendola in persona, sarà Sabina Guzzanti e il suo docu-film Draquila. Il film è una sorta di reportage da L'Aquila, con resoconti della vita da reclusi avuta nei campi di tende allestiti dalla Protezione Civile e sull'abbandono coatto di una città tuttora distrutta.
Apriti cielo! E' insorta in primis la Provincia di Lecce, che aveva dato il suo patrocinio al festival e che l'ha immediatamente ritirato quando ha saputo chi aveva vinto. Aggiungendo parole di fuoco, attraverso il suo presidente Antonio Gabellone: "Non vogliamo offrire il nostro sostegno a manifestazioni che si prestano alla strumentalizzazione politica e che assumono le sembianze di passerella pre elettorale". A cui si aggiunge una nota, firmata da diversi consiglieri regionali del Pdl, nella quale si specifica che "Vendola ci ha ormai abituato allo sperpero di fondi comunitari e regionali investiti in iniziative di carattere prettamente politico con cui strumentalizza la Regione e sfrutta la sua carica di presidente dei pugliesi per farsi pubblicità. E' vergognoso che chi dovrebbe rappresentare tutti i pugliesi, vada a premiare una produzione, come Draquila della Guzzanti, prettamente politica, antiberlusconiana, infarcita di bugie e calunnie sulla ricostruzione post terremoto a L'Aquila e divenuta bandiera di una sparuta minoranza di sinistra estrema".
Si vede che si tratta di un partito che è allergico alla cultura. Appena ne arriva un po' vicino a loro, danno fuori di matto.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©