Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Le accuse sono di peculato per la gestione di fondi pubblici

Il PM chiede 5 anni di reclusione per Franco Fiorito


Il PM chiede 5 anni di reclusione per Franco Fiorito
20/05/2013, 15:04

ROMA - La Procura di Roma ha chiesto per Franco Fiorito, responsabile della gestione dei rimborsi elettorali della Regione Lazio, una condanna a 5 anni di reclusione, accompagnata dalla pena accessoria dell'interdizione perpetua dai pubblici uffici. L'accusa è di essersi impossessato di un milione di euro di  soldi pubblici che andavano utilizzati per motivi istituzionali. La pena è ridotta, perchè Fiorito ha chiesto di procedersi con il rirto abbreviato, che garantisce uno sconto di pena di un terzo, in caso di condanna. 
Il Gup dpvrà anche decidere su due richieste di patteggiamento presentate da due collaboratori di Fiorito: Bruno Galasso si è accordato per un anno e 4 mesi di reclusione, Pierluigi Bosco per un anno e due mesi. In entrambi i casi la pena verrà sospesa con la condizionale.
 Dopo la restituzione di un milione di euro alla Corte dei Conti, concordata lo scorso 18 aprile, con questo si dovrebbero chiudere tutte le posizioni processuali aprte da Fiorito. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©