Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

1200 barche troveranno posto nel nuovo attracco turistico

Il porto di Castel Volturno, primo passo della rinascita civile e morale

Intorno all’area portuale nascerà una cittadina turistica

.

Il porto di Castel Volturno, primo passo della rinascita civile e morale
12/07/2011, 15:07

Castel Volturno (Caserta) – Inizia l’ era del riscatto per Castel Volturno, si volta pagina si punta ad un programma di riqualificazione di tutta l’ area. In futuro la cittadina del Casertano non sarà più ricordata come il paese della strage di San Gennaro, quando un commando dei casalesi capeggiati dal boss Setola uccise 7 immigrati, “ solo per dare una lezione”, dichiarerà poi il camorrista. Questa è la Castel Volturno che pian piano deve sparire, lasciando il posto ad una cittadina completamente diversa, con nuove e importanti infrastrutture, a cominciare proprio dal porto che nascerà là dove prima vi era una darsena abusiva. Attracco questo, che avrà una capienza di 1270 posti barca atti ad ospitare dalle piccole imbarcazioni fino ai maxi yacht che superano i 25 metri. Ma questa è solo la capacità tecnica/operativa del nuovo attracco turistico. Intorno vi sorgerà una vera e propria piccola cittadina provvista di negozi, uffici, ristoranti, supermercati ecc… Inoltre ampi parcheggi, un importantissimo Yacht Club ed una ampia area dedita alla cantieristica. A quanto pare i numeri, per risalire la china, ci sono tutti se a questi aggiungiamo l’ indotto che scaturisce dal nuovo attracco turistico, inteso come posti di lavoro che ne deriveranno. Un opera che senz’ altro merita plauso, e tutto ciò grazie anche e soprattutto al lavoro sinergico di Regione Campania, Provincia di Caserta e Comune di Castel Volturno. Adesso è tempo di prospettive, occupazione, sviluppo urbano e commerciale, rinascita civile e morale del territorio. Grazie a questo importante primo passo ci si è incamminati sulla strada della concretezza

Commenta Stampa
di Antonio Sarracino
Riproduzione riservata ©