Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

E’ indagato per corruzione e concussione

Il presidente dell’agenzia spaziale Saggese si dimette


Nella foto Enrico Saggese
Nella foto Enrico Saggese
07/02/2014, 13:45

ROMA  -  Enrico Saggese, presidente dell’Agenzia spaziale italiana (Asi), ha messo il suo mandato a disposizione del ministro dell’Istruzione e della ricerca Maria Chiara Carrozza. La decisione di  Saggese, evidentemente, arriva a seguito dell’ indagine nei suoi confronti, insieme ad altre sei persone, per il reato di corruzione e concussione in merito a presunte irregolarità di rapporti contrattuali che legano l’Asi e alcune società. Saggese, in merito alla vicenda,  ha  diramato la seguente una nota: “nel rispetto delle indagini in corso, ribadendo la sua totale estraneità ai fatti contestatigli,nell’interesse dell’autorevolezza internazionale dell’Asi, acquisita specialmente nell’ultimo quinquennio, e al fine di meglio difendere la propria integrità, onorabilità e prestigio, maturati in più di quarant’anni di attività nel settore spaziale, ha inviato al ministro vigilante una lettera di messa a disposizione il proprio mandato di presidente dell’Agenzia spaziale italiana, con effetto immediato”.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©