Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il presidente Pisani chiede poteri speciali e aiuto al Prefetto


Il presidente Pisani chiede poteri speciali e aiuto al Prefetto
20/09/2011, 16:09

“Liberiamo i parchi di Scampia dagli zombi”. E’ appello lanciato dal presidente dell’VIII municipalità, Angelo Pisani. “Un ennesimo fatto di cronaca ed un'altra morte annunciata macchiano Scampia mentre le Istituzioni latitano”. E' il commento del presidente dell'ottava municipalità, dopo la scoperta di un altro cadavere nei giardinetti, spesso aree occupare da veri e propri eserciti di zombi, di via Ghisleri avvenuta ieri

“Nel mio territorio molti terreni che dovrebbero essere utilizzati come parchi o come territori per attività di svago e sviluppo sono infestati da tossicodipendenti che ormai di quegli spazi hanno fatto la loro casa – riprende Pisani. Più volte mi sono recato in un terreno abbandonato posizionato proprio di fronte alle cosiddette case dei Puffi per capire quale fosse la situazione a seguito delle ripetute denunce degli abitanti della zona. Mi sono trovato davanti agli occhi uno scenario da film dell’orrore con centinaia di persone di tutte le età che versavano in condizioni pietose. Drogati, ubriachi, sporchi e con le siringhe ancora conficcate nelle braccia che vagano in questi 500 metri impaurendo le persone che transitano da quelle parti compresi i bambini che frequento le scuole della zona. La stessa situazione l’ho trovata in una fabbrica in disuso in via Limitone Arzano. A questo punto chiedo a prefetto, questore ed autorità competenti, Asl compresa, di intervenire e trovare una soluzione al fine di evitare di raccogliere ogni giorno altri cadaveri. La municipalità non intende abbassare la testa, noi vogliamo che si intervenga per cambiare questa situazione e riportare la legalità”.

“Quello di cui abbiamo bisogno – precisa il presidente - è una bonifica dei giardini, diventati luogo preferito dai tossicodipendenti', che appaiono anche ai bambini come zombi vaganti . Solo attraverso una radicale azione di pulizia e ripristino della sicurezza e della legalità, quell'aria potrà smetterla di essere luogo di morte e di altri crimini”.

Nei giardinetti confinati con le famose 'case dei puffi', purtroppo, ogni giorni si raccontano storie assurde che intrecciano microdelinquenza, droga e camorra. Un mix che fa sempre più male i territorio della periferia Nord di Napoli.

“Scampia deve smetterla di essere la terra della morte, la piazza di spaccio di droga dove la camorra fa affari illeciti” continua Pisani che lancia una richiesta agli organi preposti affinché si intervenga nel più breve tempo possibile: “la mia richiesta la lancio direttamente al Prefetto di Napoli, perché in tema di sicurezza è l'uomo giusto che potrebbe prendere in mano la situazione e realizzare un progetto nuovo per Scampia”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©