Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Temporali e venti forti anche al Centro-Sud

Il primo grande esodo estivo sotto la pioggia e da bollino nero


Il primo grande esodo estivo sotto la pioggia e da bollino nero
29/07/2010, 17:07

Roma - Il grande esodo estivo degli italiani, previsto per questo fine settimana, si annuncia sotto l'acqua. Il maltempo, che ha colpito il Nord Italia, toccherà anche il Centro-Sud: il nucleo perturbato di origine nord atlantica ha ormai raggiunto le regioni settentrionali e progressivamente andrà ad interessare anche il Centro e localmente il Sud. Sulla base dei modelli disponibili il dipartimento della protezione civile ha emesso un ulteriore avviso di avverse condizioni meteorologiche, che integra ed estende quello già diffuso e che prevede dalla serata di oggi il persistere di precipitazioni da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale anche di forte intensità, in particolare sulle regioni nord orientali e a seguire sulle regioni centrali, specie sui settori appenninici. Da domani i fenomeni si estenderanno localmente anche alle regioni meridionali. I temporali saranno accompagnati da attività elettrica, forti raffiche di vento e locali grandinate.
Il 31 Luglio sarà un sabato da bollino nero: il traffico si prevede intensissimo per le partenze degli italiani verso le località di villeggiatura e in particolare verso il mare. La seconda tornata da allerta è quella del 7 e 8 agosto, ma traffico intenso è previsto anche per il fine settimana di Ferragosto e per quello del 21-22 agosto, quando ci sarà chi parte per le vacanze, ma inizierà anche la fila di chi torna a casa. Per contrastare gli effetti e le conseguenze del grande esodo, l'Anas ha presentato il proprio piano "Parti con il piede giusto", che prevede più informazione e mezzi per minimizzare i disagi e rendere più agevole l'avvio delle partenze.
"Il piano per l'esodo estivo - ha dichiarato il ministro dei Trasporti Altero Matteoli - predisposto dall'Anas in collaborazione con il ministero dell'Interno e con gli altri soggetti interessati è finalizzato a facilitare gli spostamenti, segnalare percorsi alternativi, dare ogni informazione utile ai viaggiatori. Si prevedono inoltre altri servizi di assistenza e di soccorso per migliorare al massimo la sicurezza".
A vigilare sull'esodo saranno circa 2.000 unità di addetti alla viabilità, 1.600 veicoli, oltre 1.100 pannelli a messaggio variabili e 2.140 telecamere. La Polizia stradale opererà con 200 pattuglie, composte da 1.750 unità e 315 mezzi mentre l'Aci metterà in campo 5.000 addetti e 3.500 mezzi di intervento. Durante l'esodo le tratte interessate dai maggiori flussi di traffico saranno le direttrici Sud e in particolare l'A1 Milano-Napoli, l'A14 Bologna-Taranto, l'A3 Napoli-Salerno-Reggio Calabria.

 

Commenta Stampa
di Caterina Cannone
Riproduzione riservata ©