Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il professore sospeso, ecco le motivazioni ufficiali


Il professore sospeso, ecco le motivazioni ufficiali
05/06/2009, 16:06

C'è un insegnante di matematica dell'istituto Righi di Cesena che è stato sospeso dalle funzioni e dallo stipendio per avere sottoposto ai propri alunni una sorta di referendum, sul fatto se preferivano fare religione o Storia delle Religioni o Diritti Umani. Infatti il risultato (solo l'11% voleva fare religione) ha scatenato l'ira del'insegnante di religione, che è riuscito ad ottenere la pesantissima sanzione contro il collega. Il responsabile dell'Ufficio Scolastico Regionale ha respinto che questa fosse la motivazione, minacciando provvedimenti legali per chi avesse detto una cosa del genere. E così ha reso noto le motivazioni ufficiali per cui questo insegnante è stato sospeso: ha fatto fare solo un compito scritto; un altro compito scritto dopo un mese non era stato ancora corretto; non aveva presentato un certo documento; in quanto rappresentante sindacale ha scritto una nota in termini non consoni e che dimostravano supponenza; e solo incidentalmente, si parla di questo referendum. Quanto sia aderente alla realtà questo elenco, lo dimostra la dichiarazione rilasciata dal portavoce dei COBAS Scuola, Piero Bernocchi: "Se le accuse sono queste, dovrebbero sospendere l'80% degli insegnanti italiani". Inoltre fa notare che questi provvedimenti non vengono presi neanche nei casi di insegnanti indagati per pedofilia.
Ma questa volta il Professor Marani ha fatto qualcosa di più grave che toccare un bambino: ha toccato gli interessi economici del Vaticano.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©