Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il riferimento è alla prima pagina di ieri de "Il Giornale"

Il quotidiano Terra denuncia Feltri per apologia di reato


Il quotidiano Terra denuncia Feltri per apologia di reato
02/06/2010, 13:06

MILANO - Vittorio Feltri non è nuovo ad essere oggetto di scandalo, per il suo modo di dirigere Il Giornale, il quotidiano di proprietà della famiglia Berlusconi. D'altronde, avendo un modo sui generis, usando un eufemismo, di scegliere gli argomenti da trattare e il taglio da darvi, è normale che questo accada. Ma la sua scelta di ieri, come si può vedere dalla foto, forse è stata un po' troppo. Neanche i principali quotidiani israeliani hanno titolato "Israele ha fatto bene a sparare". Inutile dire che poi all'interno si prosegue con una descrizione dei fatti molto lontana dalla realtà e con una intervista a Fiamma Nirestein, parlamentare del Pdl che è conosciuta per il suo odio contro i "non ebrei" e per le sue affermazioni di marca sionista e xenofoba.
E così il quotidiano Terra ha dato mandato ai suoi legali di denunciare Feltri per apologia di reato, dato che se ne possono ravvisare gli estremi, in questo caso.
Infatti, quello che dice Feltri per giustificare l'attacco israeliano è falso. Non è vero che l'attacco sia avvenuto in acque israeliane (il limite sono 12 miglia e l'attacco è avvenuto a 75 miglia dalle coste); non è vero che nel suo articolo Feltri parla della ricostruzione ufficiale, quando dice che i soldati si sono difesi, perchè quella è solo la versione dell'esercito israeliano, smentita da tutti; non è vero che quella israeliana non è una versione confutabile perchè non c'erano giornalisti sulla nave, dato che ce n'erano decine, di molti Paesi diversi, compresa una troupe di Al Jazeera; non è vero che Israele non è in conflitto con il popolo palestinese, ma solo con Hamas, dato che l'esercito e l'aviazione israeliana attaccano sistematicamente i civili palestinesi e li stanno affamando da due lunghi anni. Insomma, un articolo che sembra scritto da un estremista sionista e non da un giornalista.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©