Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I medici: "Se sopravvive, la situazione è molto compromessa"

Il tassista picchiato è in coma profondo


Il tassista picchiato è in coma profondo
21/10/2010, 19:10

MILANO - Resta in coma profondo il tassista ricoverato presso l'ospedale Fatebenefratelli di Milano, in seguito ad una violenta aggressione. Luca Massari presenta "una minima attività elettrica cerebrale" dopo l'elettroencefalogramma ripetuto in mattinata. "Anche se in questo momento permane un minimo di attivita' cerebrale, questo non ci lascia grosse speranze per quello che sara' un eventuale recupero neurologico, perche', anche se Luca sopravvivesse, la situazione sarebbe molto compromessa". Queste le parole di Marco Cigada, responsabile del reparto di rianimazione dell'ospedale. In merito al prelievo di organi del paziente, i medici riferiscono che è prematuro. Una possibile evoluzione clinica di Massari potrebbe essere quella dello stato vegetativo permanente. 

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©