Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Ma si pensa sia l'ennesima bufala

Il tesoro segreto dei nazisti nascosto in uno spartito musicale


Nella foto, il gerarca nazista Martin Bormann
Nella foto, il gerarca nazista Martin Bormann
25/09/2013, 11:21

MITTENWALD (GERMANIA) - Su quello che successe negli ultimi giorni dell'aprile 1945 e nei primi giorni del maggio successivo tra i gerarchi nazisti, si sa qualcosa, ma ci sono molti aneddoti mai verificati nè verificabili. Alcuni di questi riguarda le ricchezze che i gerarchi avevano nascosto in questo o quel posto, con l'intenzione di recuperarli a guerra finita. In particolare, secondo uno di questi aneddoti, Martin Bormann (che negli ultimi giorni del nazismo era di fatto il braccio destro di Hitler e suo possibile successore) decise di nascondere le sue ricchezze e di disegnare una mappa del posto su uno spartito musicale di Gottfried Federlein, la "Marcia improvvisata". 
Negli ultimi tempi la partitura è finita nelle mani di Leon Giesen, musicista e regista olandese di 51 anni. Che è convinto che quella sia proprio la partitura di Bormann e che i segni su di essa indichino che il tesoro è sepolto nei pressi della stazione ferroviaria di Mittenwald. E Giesen ha ottenuto il permesso di scavare, disseppellendo però solo ferri vecchi e alcuni metalli che non sono stati ancora identificati (cosa normale nel caso delle leghe complesse, senza un approfondito esame specifico). Che secondo alcuni possono essere la prova che c'è qualcosa, nelle vicinanze. Per questo Giesen ha chiesto l'aiuto di una società specializzata in scavi. Ma troveranno qualcosa, o si tratta dell'ennesima bufala? Di tesori nazisti ne sono pieni libri e film, ma nella realtà non ne sono mai stati trovati. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©