Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il Trofeo Tartaruga assegna il podio alla bicicletta elettrica


Il Trofeo Tartaruga assegna il podio alla bicicletta elettrica
12/03/2012, 14:03

La biciletta elettrica vince il Trofeo Tartaruga svoltosi questa mattina a Napoli. Tra i concorrenti, partiti alle ore 11.11 in Piazza Municipio, il primo ad arrivare è stato il Presidente di Legambiente Campania, Michele Buonomo, che, a bordo della bicicletta elettrica, ha impiegato solo 9 minuti per raggiungere il traguardo, seguito dopo un solo minuto da Claudio Topo, esponente di Cicloverdi Napoli che guidava la bicicletta tradizionale. L’Assessore Tommaso Sodano, giunto a Piazza Garibaldi a bordo di un taxi, si è classificato terzo, con un timing di 23 minuti. A seguire, Rosario Stornaiuolo, Presidente di Federconsumatori che ha partecipato al Trofeo in auto ed il volontario Legambiente Nabil Pulita, che si è classificato ultimo, impiegando 34 minuti portare a termine il percorso sul bus cittadino R2.

Questo il risultato del Trofeo Tartaruga organizzato oggi a Napoli dal Treno Verde, la storica campagna di Legambiente e Ferrovie dello Stato Italiane, realizzata con la partecipazione del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e con il contributo di Enel Green Power. L’equipaggio a bordo del convoglio ambientalista, che nella tappa nel capoluogo campano realizzerà un’attenta analisi dell’inquinamento atmosferico ed acustico, punta oggi i riflettori sul tema della mobilità sostenibile a Napoli .

Interventi strutturali quanto mai urgenti in una città che, come questa mattina, sembra essere bloccata dal traffico automobilistico, devono necessariamente accompagnare un’inversione di tendenza culturale che veda il codice della strada, ad oggi costantemente violato, finalmente rispettato dagli automobilisti napoletani. Il problema del traffico selvaggio è sotto gli occhi di tutti, cittadini e turisti. A tal riguardo, questa mattina i volontari di Legambiente sono tornati in Corso Umberto, in prossimità di Piazza Nicola Amore, dove due anni prima, nell’arco di due ore, erano state registrate 1870 infrazioni nelle corsie preferenziali. I risultati del nuovo monitoraggio spot hanno dimostrato che la situazione è ulteriormente peggiorata : in due ore, dalle 8 alle 10, complessivamente, sia nella direzione Piazza Garibaldi sia nella direzione Piazza Municipio sono state riscontrate oltre 4500 infrazioni, tra auto private ed motocicli, che hanno invaso le corsie preferenziali.

“Il successo della bicicletta è la conferma che una mobilità attenta all’ambiente ed al cittadino è vincente - ha dichiarato Michele Buonomo, Presidente di Legambiente Campania-, mentre da contraltare, il risultato negativo del trasporto pubblico, deve essere da monito per investire sempre più in potenziamento, controllo ed efficienza complessiva del trasporto pubblico cittadino. In attesa che entri in vigore il modello mobilità Coppa America, registriamo, come consuetudine nelle varie edizioni della tappa napoletana del Treno Verde, il dato sconfortante dell’assalto alle corsie preferenziali, che continuano ad essere invase da centinaia di auto. Per questo Legambiente, in occasione del passaggio del Treno Verde, – conclude Buonomo -, ribadisce la necessità di maggiori controlli e severità per chi infrange i divieti delle corsie preferenziali a Napoli, non solo per salvaguardare l'incolumità dei pedoni e ciclisti ma anche come elemento funzionale a garantire e migliorare l'efficienza del trasporto pubblico.

Il Treno Verde a Napoli tiene sott’occhio i decibel, il PM10 ed altri inquinanti atmosferici grazie alla centralina del Laboratorio Mobile, Struttura Operativa laboratorio di prove e misure di RFI (Rete Ferroviaria Italiana), in sosta per 72 ore consecutive in via Porta di Massa, in prossimità del civico n. 2

La mostra a bordo del Treno Verde, che sosterà al binario 24 della stazione centrale di Napoli è aperta dal 10 al 14 marzo, dalle 8:30 alle 14:00 per le classi prenotate e dalle 16 alle 19, per tutti i cittadini. Domenica 11 marzo, il Treno Verde sarà aperto solo la mattina. L’ingresso è gratuito.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©