Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

“Il valore della territorialità della pena nel processo educativo”


“Il valore della territorialità della pena nel processo educativo”
29/09/2011, 15:09

“Il valore della territorialità della pena nel processo educativo”, questo il tema del convegno, promosso dal Garante dei detenuti della Regione Campania, la dott.ssa Adriana Tocco, patrocinato dalla Presidenza del Consiglio Regionale della Campania, che avrà luogo lunedì 3 ottobre 2011 dalle ore 9,30 presso la sede consiliare al Centro Direzionale isola F/13 (sala conferenze sita al 1° piano).
A margine della registrazione dei partecipanti ed un breve welcome coffe, i lavori del convegno, saranno aperti dalla Garante dei detenuti e i saluti istituzionali saranno affidati al Presidente del Consiglio Regionale, On. Paolo Romano, al Provveditore regionale per l’Amministrazione Penitenziaria, dott. Tommaso Contestabile e al Presidente del Tribunale di sorveglianza di Napoli, dott. Carminantonio Esposito.
Nel prosieguo dei lavori, ci si soffermerà su alcuni determinati aspetti del convegno: l’introduzione, sarà affidata al Presidente del Comitato europeo per la prevenzione della tortura, il Prof. Mauro Palma, gli “aspetti giuridici” verranno trattati dal Presidente Associazione “Il Carcere possibile Onlus”, l’Avv. Riccardo Polidoro, l’“Affettività e i rapporti familiari” affidato al Capo dell’Ufficio Ispettivo del Dap, Dott. Francesco Cascini, la “situazione attuale della territorialità della pena, affidata al Capo dell’Ufficio detenuti e trattamento del Dap, dott. Sebastiano Ardita e l’“Afflittività della pena” al Sen. Salvo Fleres, Garante dei diritti dei detenuti della Regione Sicilia.
Le conclusioni dei lavori saranno affidate all’Assessore alle politiche sociali della Regione Campania, l’On. Ermanno Russo.
A margine del convegno ci sarà un lunch, predisposto dalla Cooperativa “Lazzarelle”, di cui socie sono alcune detenute del Carcere femminile di Pozzuoli.


Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©