Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il vescovo Depalma replica alla stoccata di Marchionne

L'ad di Fiat: "Il vescovo sta dalla parte dei violenti".

Il vescovo Depalma replica alla stoccata di Marchionne
09/07/2013, 09:33

NOLA - Continua la polemica tra la Fiat e la Chiesa. Dopo le proteste delle scorso 15 giugno davanti ai cancelli dello stabilimento di "Gianbattista Vico" di Pomigliano D'Arco contro i due sabato di recupero lavorativo, si registra la replica del vescovo della diocesi di Nola, Depalma. Marchionne, ricevuto dal vescovo di Torino, Cesare Nosaglia, ha commentato la vicenda dell'invito rifiutato dal dirigente dello stabilimento Figliuolo "perchè il vescovo sta dalla parte dei violenti e lo stanno esponendo a una situazione difficile". Il vescovo Depalma dice basta alle polemiche, ed è pronto a una visita allo stabilimento per cercare di porre rimedio ad una situazione estremamente complessa in un momento di forte crisi per le aziende. Dalla parte del vescovo arriva anche il sostegno del sindaco di Napoli De Magistris, che nella sua nota attacca la Fiat incapace di accettare non solo le regole ma anche le pratiche di una democrazia. Sarebbe annunciata per giovedì la presenza dei segretari nazionali di categoria Fim-Cisl, Uilm, Fismic e Ugl che prenderebbero parte all'assemblea solo con i dipendenti di Pomigliano attualmente al lavoro, mentre non si preannunciano incontri con i cassintegrati all'esterno della fabbrica. Anche questa potrebbe essere quindi una settimana infuocata per la vertenza Fiat.

Commenta Stampa
di Armando Brianese
Riproduzione riservata ©