Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il Comune vieta per lui i funerali solenni

Il Vicariato dice che non ci saranno funerali in chiesa per Priebke


Il Vicariato dice che non ci saranno funerali in chiesa per Priebke
12/10/2013, 17:39

ROMA - Sta destando polemiche la voce che si è sparsa che si volevano fare funerali in Chiesa per un fedele cristiano, dato che il suddetto fedele si chiama Erik Priebke. Al punto che il Vicariato di Roma si è sentito in dovere di specificare che non ci saranno funerali per Priebke in nessuna chiesa. A lanciare l'idea che Priebke potesse essere trattato come una persona è stato il suo legale, che ha ipotizzato la giornata di martedì per questo. 
A stretto giro di posta è arrivata anche la dichiarazione del sindaco di Roma, Ignazio Marino, che ha assicurato che non ci saranno funerali solenni per Priebke, ma solo eventualmente funerali privati. Lo stesso sull'ipotesi di sepoltura dell'ex capitano delle SS nella capitale: "Credo che sarebbe un'offesa per Roma avere la sepoltura di Priebke. Però io sono il sindaco di Roma devo rispettare la legge, in questo momento gli uffici stanno verificando se ci sono le possibilità legali per rifiutare la sepoltura a un criminale nazista. Se ci fosse la necessità di un voto del Consiglio comunale, io certamente seguirei quella strada".
In realtà è probabile che alla fine Priebke venga sepolto nel suo Paese, che è e resta la Germania.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©