Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Un miliardo di euro entreranno nelle tasche dei Riva

Ilva, la magistratura toglie i sigilli all'acciaio inquinante


Ilva, la magistratura toglie i sigilli all'acciaio inquinante
14/05/2013, 21:24

TARANTO - Il Gip di Taranto ha deciso di togliere i sigilli all'acciaio dell'Ilva, conservato nello stabilimento e finora tenuto da parte come sequestro conservativo. SI tratta di quasi 2 milioni di tonnellate di acciaio in prodotti finiti e semilavorati, prodotti prima che la fabbrica venisse bloccata dalle indagini della magistratura. Il valore stimato è superiore al miliardo di euro. 
Finora la famiglia Riva, proprietaria dell'Ilva, ha più volte richiesto il dissequestro, ma con esito negativo. A sbloccare la situazione c'è voluta la sentenza della Corte Costituzionale che, il 9 aprile scorso,  ha stabilito che poteva essere commercializzato anche l'acciaio sottoposto a sequestro. 
Il tutto senza che negli ultimi mesi si sia fatto alcunchè per abbassare il livello di inquinamento dell'Ilva, come invece era previsto dalle ordinanze di sequestro del Gip. Ed ora anche l'ultimo mezzo di pressione per ottenere l'inizio dei lavori è stato cancellato.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©