Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

101 tunisini sono arrivati sull’isola a sud della Sicilia

Immigrati: doppio sbarco nella notte a Lampedusa


Immigrati: doppio sbarco nella notte a Lampedusa
17/09/2011, 11:09

LAMPEDUSA - Doppio sbarco nella notte a Lampedusa. Nella tarda serata di ieri un elicottero ha avvistato un’imbarcazione alla deriva, circa 15 miglia a sud dell’isola: a bordo, c’erano 84 immigrati (tra cui una donna), provenienti con ogni probabilità dalla Tunisia. Una motovedetta della Guardia costiera ha raggiunto l’unità e ha effettuato il trasbordo degli immigrati, arrivati in porto prima di mezzanotte. Erano tutti in buone condizioni. Una seconda imbarcazione, più piccola di quella precedente, è riuscita ad arrivare invece autonomamente sino a un paio di miglia al largo di Lampedusa, dove si è fermata: anche in questo caso è stata una motovedetta della Guardia costiera a soccorrere gli immigrati (17, tra cui un donna, anche loro presunti tunisini) e ad accompagnarli sull’isola dove sono arrivati intorno all’una.
Gli emigrati, tutti in buone condizioni, sono stati successivamente trasferiti nel centro di prima accoglienza, che ormai ospita circa 1000 extracomunitari. È un’emergenza che non si placa quella che da mesi interessa l’isoletta a sud della regione sicula. Nonostante ciò, la situazione sarebbe sotto controllo. “Finalmente il ministro Maroni mi ha contattato telefonicamente – ha spiegato il sindaco di Lampedusa Dino De Rubeis -. Dopo avere parlato della situazione del centro di accoglienza di contrada Imbriacola, che ospita oltre 1000 tunisini, il ministro mi ha garantito che entro un paio di giorni saranno trasferiti tutti e saranno portati all’interno di altri centri sparsi sul territorio italiano”. Stando a quanto dichiarato dal primo cittadino, inoltre, Maroni dovrebbe nuovamente tornare in Tunisia assieme al ministro degli Esteri, Franco Frattini, per stipulare nuovi accordi con le autorità tunisine.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©