Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La tragedia due giorni fa, 123 persone perse a largo

Immigrati: Tunisi smentisce, nessun corpo ritrovato in mare

La Croce Rossa aveva parlato del recupero dei dispersi

Immigrati: Tunisi smentisce, nessun corpo ritrovato in mare
03/06/2011, 20:06

TUNISI – La smentita, secca, è arrivata solo poco fa: le autorità tusine hanno informato che purtroppo i 123 corpi degli immigrati naufragati l’altro ieri a largo non sono stati recuperati. Così, è stato messo a tacere quanto riferito dalla Croce Rossa locale, che invece aveva parlato del ritrovamento delle persone. "Abbiamo recuperato solo due corpi ieri, poi abbiamo sospeso le operazioni di soccorso a causa del maltempo" - ha detto all'Afp Baili, direttore della guardia costiera di Tunisi - "Per ora non abbiamo che due corpi" di migranti, ha confermato all'Afp il tenente colonnello Tahar Landoulsi, capo della guardia costiera a Sfax ,dove sono state condotte le operazioni di soccorso.
Il naufragio avvenuto mercoledì scorso è il più grave dopo quello del 22 marzo. In quell’occasione persero la vita, speriti nel nulla, 335 persone di nazionalità somala ed eritrea. Anche un mese fa un barcone con oltre 600 immigrati era naufragato davanti alle coste libiche, vicino a Tripoli. Ed ancora, due giorni fa centinaia di extracomunitari erano arrivati ad Otranto dopo un viaggio di giorni.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©