Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Viveva in condizioni psico-fisiche disumane

Immigrato schiavizzato ad Altamura, denunciate due persone


Immigrato schiavizzato ad Altamura, denunciate due persone
25/03/2010, 23:03

BARI - Gli avevano sequestrato passaporto, permesso di soggiorno e persino un libretto postale per impedirgli di fuggire: due autentici schiavisti di Altamura, in provincia di Bari, hanno costretto un immigrato a lavorare in condizioni disumane per dieci lunghi anni.
Il laboratorio dove il malcapitato è stato impiegato, inoltre, era privo delle più elementari strutture igienico-sanitarie e non rispettava alcuna regola di sicurezza. Ad interrompere lo stato di schiavitù è stata la Guardia di Finanza che proprio oggi ha scoperto e denunciato per induzione in schiavitù ed appropriazione indebita i due "datori di lavoro". L'uomo, una volta liberato, è stato affidato alle cure di una casa-famiglia. Chissà che Roberto Maroni non rilasci repentinamente qualche dichiarazione a tal proposito visto che, ogni volta che un extracomunitario delinque o crea disordini, il ministro degli Interni è sempre in prima linea nelle affermazioni di denuncia e nelle promesse di "maggior sicurezza" elargite alla popolazione.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©