Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Immigrazione, AGCI: bene case della solidarietà


Immigrazione, AGCI: bene case della solidarietà
18/02/2011, 11:02

“Dinanzi al dramma dei migliaia di migranti in fuga dal Maghreb, il progetto della ‘Casa della solidarietà’ di Mineo può rappresentare una risposta sensata ed efficace, tanto più perché ispirata ai valori della solidarietà e del rispetto della dignità umana. A questo progetto, che può e deve essere occasione di crescita civile e sviluppo per il territorio, le cooperative sociali sono pronte a dare il loro apporto, forti dell'esperienza e della professionalità accumulata negli anni”. Lo ha detto Michele Cappadona, presidente dell’Agci Sicilia, commentando il progetto del Governo di riconversione del “Residence degli Aranci” di Mineo in centro di accoglienza di persone immigrate richiedenti asilo e rifugiate. “La realizzazione del progetto – prosegue - bene si concilia con la nostra idea di sicurezza che nel territorio va garantita, oltre che con il meritorio presidio delle forze di polizia, attraverso iniziative di reale integrazione socio-lavorativa e mediante l’attivazione di processi di inclusione sociale. Del resto, il progetto ricade in un territorio, come quello del Calatino Sud - Simeto, con una forte vocazione solidaristica e ad esso può dare un prezioso contributo lo Sprar, il sistema di protezione dei richiedenti asilo e dei rifugiati, gestito dall’Anci”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©